Home


Sale a sette il conto dei pianeti terrestri in orbita attorno a Trappist-1, la nana rossa ad appena 40 anni luce da noi. È passato poco più di un anno dall’annuncio della scoperta di tre pianeti di dimensioni simili alla Terra in orbita attorno a questa stella fredda e di piccola taglia, e oggi,

grazie a uno studio condotto con telescopi terrestri e spaziali, scopriamo che la nostra “vicina” di casa ospita un sistema planetario molto più ricco del previsto.

La scoperta è frutto della collaborazione di un grande team internazionale, guidato da Michaël Gillon dell’Istituto di ricerca Space sciences, technologies and astrophysics research in Belgio, ed è stata pubblicata sull’ultimo numero della rivista Nature. La configurazione particolarmente favorevole del sistema e le ridotte dimensioni della stella hanno permesso uno studio approfondito delle orbite planetarie. Il team ha analizzato il sistema a diverse lunghezze d’onda, dall’ottico all’infrarosso, e per identificare i pianeti ha sfruttato la tecnica dei transiti.

La campagna osservativa è stata intensa, e ha sfruttato un gran numero di telescopi terrestri, tra cui il Very Large Telescope in Cile, i telescopi Trappist South e North (rispettivamente in Cile e Marocco), lo Uk Infrared Telescope alle Hawaii, i telescopi William Herschel e Liverpool a La Palma e il telescopio dell’Osservatorio astronomico del Sudafrica. Oltre a queste osservazioni, la campagna ha potuto contare anche sul telescopio spaziale Spitzer della Nasa, che ha monitorato il sistema per circa 20 giorni a partire dal 19 settembre scorso.

I dati raccolti hanno permesso di confermare la presenza di Trappist-1d, di cui fino ad allora era stato possibile misurare solamente due transiti, e hanno evidenziato la presenza di altri tre passaggi periodici. Inoltre, è stata rilevata la presenza di un singolo transito attribuibile ad un settimo pianeta, esterno agli altri.

Il sistema dunque risulta formato da almeno sette pianeti: Trappist-1b, c, d, e, f, g, h (in ordine di distanza dalla stella madre). Per i sei con le orbite più strette è stata ottenuta una stima dei periodi orbitali, che risultano compresi tra 1.5 e 12.4 giorni. La struttura così osservata sembra suggerire che i pianeti si siano formati in regioni più lontane e si siano poi avvicinati in un secondo momento alla stella.

Con una massa pari all’8 per cento di quella del Sole, Trappist-1 è una stella di piccolissima taglia, circa 80 volte le dimensioni di Giove. Sebbene si trovi abbastanza vicina a noi, ovvero a poco meno di 40 anni luce, la sua luce risulta molto debole. Gli scienziati si aspettavano di trovare sistemi planetari composti da più pianeti terrestri in orbite strette attorno a nane rosse, ma Trappist-1 è la prima in assoluto ad essere stata scoperta.

Le orbite dei sette pianeti sono molto strette, per capirci si trovano quasi tutte comprese entro l’orbita di Mercurio attorno al Sole. Tuttavia, a causa delle dimensioni ridotte di Trappist-1 e della sua bassa temperatura superficiale, i pianeti ricevono un’energia confrontabile con quella che colpisce i pianeti interni del Sistema solare. A livello teorico, tutti e sette i pianeti potrebbero ospitare acqua allo stato liquido sulla loro superficie, anche se, sulla base delle loro distanze dalla stella, alcuni candidati sono più solidi di altri. I modelli indicano infatti che i pianeti più interni (Trappist-1b, c, d) potrebbero essere troppo caldi. (Media-Inaf)

You have no rights to post comments

Su TempoReale24

  • Apple, maxi fuga di notizie ad un passo dal keynote

    Ancora una volta Cupertino deve fare i conti con i leak sui nuovi prodotti. A poche ore dalla presentazione ufficiale, una "talpa" rischia di minimizzare l'effetto sorpresa. Coinvolti iPhone, iOS, Apple Watch ed AirPod.Proprio

    ...
  • Facebook: grazie a Messenger non vorrete più utilizzare Tinder

    Facebook sta testando un nuovo sistema per aiutare gli utenti a connettersi con gli amici, accettando o rifiutando di incontrarsi tra loro, proprio in stile Tinder.Non è un segreto che Facebook abbia copiato molte funzionalità di

    ...
  • WhatsApp e il nuovo servizio dedicato alle aziende

    Al momento si declina in una spunta verde affianco a contatti appartenenti ad aziende. Un domani aprirà le porte ai contatti commerciali anche su WhatsApp per la gioia di chi fa business e un po' meno degli utenti.WhatsApp sta per

    ...

DISCOVERY 2 RADIO / BRUXELLES / 2016@crt.red / 340.666.74.51

TWITTER D2R

6KX COUNTRY (South Caroline)

Visitors Country

Flag Counter

ISS POSITION

   Dove si trova la ISS 

Visitors

Questo sito è fortemente contrario alla caccia

 

GOOGLE ADS 2

LINK Amici

Who is Online

Abbiamo 438 visitatori e nessun utente online

LATEST VIDEO

COUNTER TEST

Utenti
3
Articoli
320
Visite agli articoli
133677

Seguici su Twitter