NESPOLI's VITA

Il caffè torinese torna nello spazio. Dopo l’esordio con Samantha Cristoforetti nel 2015 Issespresso, la macchina della Lavazza torna in funzione sulla stazione spaziale internazionale impegnata nella missione Vita. Paolo Nespoli, l’astronauta italiano membro dell’equipaggio della missione è decollato venerdì pomeriggio dalla base russa di Baikonur, nel Kazakistan. Issespresso, un prodotto Lavazza, ideato dalla torinese Argotec è stata portata sulla stazione spaziale 27 mesi fa con la missione futura di Cristoforetti ed è già operativa.

Una tazzina di caffè sembra un gesto semplice sulla terra ma – come avevano dimostrato le immagini di Astrosamnatha a maggio di due anni fa - è molto meno immediato in assenza di gravità e in un ambiente dove tutte le regole della fluidodinamica sono ribaltate.
La macchina del caffè creata da Argotec e Lavazza è in grado di produrre un espresso 100 per cento italiano anche in stato di microgravità. Bisogna scordarsi però tazzina e cucchiaino. La crema e il caffè non sono miscelate come sulla terra ma sono separate e servite in un “pouch”, un sacchetto trasparente in cui si inserisce una cannuccia.
L’esperimento iniziato due anni fa è stato possibile con il coordinamento dell’Asi che ha reso possibile il trasporto della macchinetta per l’espresso sulla stazione internazionale e poi - grazie ad un accordo con la Nasa – è diventata uno dei dispositivi permanenti in orbita. (REPUBBLICA)

DISCOVERY 2 RADIO / BRUXELLES / 2016@crt.red / 340.666.74.51

TWITTER D2R

6KX COUNTRY (South Caroline)

Visitors Country

Flag Counter

ISS POSITION

   Dove si trova la ISS 

Visitors

Questo sito è fortemente contrario alla caccia

 

GOOGLE ADS 2

LINK Amici

Who is Online

Abbiamo 569 visitatori e nessun utente online

LATEST VIDEO

COUNTER TEST

Utenti
3
Articoli
332
Visite agli articoli
145342

Seguici su Twitter