Sembrava un obiettivo ancora lontano, invece è nato in Messico, è un maschietto e ha già 5 mesi (è nato il 6 aprile 2016), il primo bimbo al mondo concepito grazie a un nuova tecnologia che unisce il Dna di tre persone. A segnalarlo il ‘New Scientist‘. La controversa metodologia, che permette ad aspiranti genitori con rare mutazioni genetiche di avere bambini sani, è stata riconosciuta legalmente solo nel Regno Unito.